Il Piano dell’offerta formativa è la carta d’identità della scuola: in esso vengono illustrate le linee distintive dell’istituto, l’ispirazione culturale-pedagogica che lo muove, la progettazione curricolare, extracurricolare, didattica ed organizzativa delle sue attività.

L’autonomia delle scuole si esprime nel POF attraverso la descrizione:

  • delle discipline e delle attività liberamente scelte della quota di curricolo loro riservata
  • delle possibilità di opzione offerte agli studenti e alle famiglie
  • delle discipline e attività aggiuntive nella quota facoltativa del curricolo
  • delle azioni di continuità, orientamento, sostegno e recupero corrispondenti alle esigenze degli alunni concretamente rilevate
  • dell’articolazione modulare del monte ore annuale di ciascuna disciplina e attività
  • dell’articolazione modulare di gruppi di alunni provenienti dalla stessa o da diverse classi
  • delle modalità e dei criteri per la valutazione degli alunni e per il riconoscimento dei crediti
  • dell’organizzazione adottata per la realizzazione degli obiettivi generali e specifici dell’azione didattica
  • dei progetti di ricerca e sperimentazione.

Le linee di indirizzodel Piano dell’Offerta Formativa Triennale dell’IC “Piazza Borgoncini Duca” costituiscono il percorso per la definizione della carta identificativa dell’Istituto, il PTOF, con durata triennale.

Il PTOF è un documento in itinere, non esaustivo, né conclusivo, soggetto a cambiamenti per renderlo sempre più funzionale, per elaborare un progetto di scuola fondato sulla collegialitàdi tutte le componenti scolastiche, realizzabilitàdelle proposte didattiche educative, verificapuntuale dei progetti.

Il Piano si rivolge:

  • agli alunni, protagonisti del nostro “essere scuola”,
  • ai genitori, fornendo loro elementi di conoscenza del processo globale d’intervento della scuola per i loro figli,
  • agli operatori della scuola, definendo le finalità, gli obiettivi, la gestione delle risorse e la valutazione,
  • alle istituzioni e agli enti,cercando forme collaborative per soddisfare obiettivi ed esigenze.

PROFILO DELL’ISTITUTO

L’I. C. “Piazza Borgoncini Duca”, articolato in tre plessi, rispettivamente vicini alla stazione FF.SS. “San Pietro” e alla linea A della metropolitana, nonché situati a ridosso della consolare Aurelia, che collega l’hinterland a nord di Roma (direttrice mare) con il centro, raccoglie un’utenza che supera i limiti territoriali del XIII Municipio; ciò comporta molta eterogeneità per quello che riguarda gli aspetti socio-culturali e la necessità di offrire anche un tempo scuola lungo che vada incontro alle esigenze lavorative delle famiglie.

Ne deriva un’apertura della scuola dalle 7.30 alle 18.30 con connessa organizzazione di servizi pre-scuola e attivazione di proposte pomeridiane gestite dalla scuola anche con enti e associazioni esterne, con quota di iscrizione a carico delle famiglie.

Il territorio è caratterizzato dalla presenza di significativi elementi monumentali storico-artistici: la vicina Città del Vaticano con i Musei e la Basilica di S. Pietro, Castel Sant’Angelo, il complesso monumentale di S. Spirito in Sassia, le antiche fornaci, importanti chiese, il Vecchio Ponte della Ferrovia detto “Ponte del Papa” (“Sfondo integratore” d’Istituto 2012/2013 e 2013/2014).

Inoltre vi sono enti culturali rilevanti quali l’Auditorium della Conciliazione, il Teatro Ghione e le Biblioteche Comunali di Valle Aurelia e la “Casa del Parco”.  Dal 2018 l’Istituto è stato

riconosciuto come GREEN SCHOOL per le iniziative sulla mobilità sostenibile. Inoltre due plessi dell’Istituto (Plesso S. Francesco e Plesso Manetti) sono “Cardioprotetti”, dotati cioè di defibrillatore.

Non mancano infine ricchezze ambientali-naturali come i Parchi Comunali di Villa Pamphili, Villa Piccolomini, l’Orto Botanico e il Parco regionale del Pineto con il Borghetto di Valle Aurelia.

L’Istituto si articola in tre plessi:

Ø  Plesso “San Francesco d’Assisi” (primaria/secondaria di primo grado con annessa infanzia municipale), sito in piazza Francesco Borgoncini Duca, sede di segreteria e di presidenza;

Ø  Plesso “2 ottobre 1870” (primaria/secondaria di primo grado con annessa infanzia municipale),, situato in via Santa Maria  alle Fornaci, 1;

Ø  Plesso “Via Manetti” (primaria/secondaria di primo grado con annessa infanzia municipale),, sito in Via Giannozzo Manetti.

Gli edifici sono dotati di ampi spazi esterni, laboratori, biblioteche, palestre, cucina e sala mensa.

DOVE SIAMO

LA MISSION DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO

Il nostro Istituto si impegna a costruire una scuola che …

  • privilegi l’aspetto educativo per formare cittadini attivi e responsabili in stretta sinergia con le famiglie e il territorio e sia aperta alle tematiche globali, sensibile alla salvaguardia dei diritti degli individui e dei popoli nell’ottica di una cittadinanza europea e mondiale;
  • favorisca l’inclusione di ogni individualità, essendo caratterizzata da un atteggiamento accogliente e un positivo clima in classe, in cui gli alunni siano resi protagonisti del proprio percorso formativo, nel rispetto reciproco e nell’apprezzamento della diversità e i docenti possano essere riconosciuti e valorizzati nella loro specificità professionale;
  • sia attenta alle diverse fasi dello sviluppo degli alunni, tesa a formare personalità equilibrate e responsabili, che acquisiscano progressivamente autonomia di azione e di pensiero per costruire un proprio progetto di vita;
  • costruisca e condivida un percorso unitario e progressivo fra diversi ordini di scuola, coordinando approcci e metodologie rispondenti ai diversi stili e ritmi di apprendimento degli alunni;
  • sia in linea con l’evoluzione tecnologica rendendo quest’ultima fruibile e disponibile;
  • tenga conto dei cambiamenti della società offrendo risposte efficaci alle esigenze differenziate delle famiglie in merito al tempo – scuola e all’extra – scuola, anche in collaborazione con altri Enti e Associazioni del territorio;
  • curi in modo costante il dialogo e il rapporto con le famiglie, al fine di realizzare una reale comunità educante, all’interno della quale riconoscere bisogni e definire i diversi ruoli e corresponsabilità;
  • sviluppi il senso della solidarietà verso i vicini e i lontani con azioni di sostegno;
  • interagisca con il territorio, al fine di coglierne opportunità formative ed elaborare percorsi comuni, anche attraverso accordi, convenzioni e rapporti di rete con associazioni ed altri istituti scolastici.
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca